Carmine ABAGNALE

Nato a S. Antonio Abate (Na) il 21 marzo del 1953.

Laurea in scienze turistiche

– Cavaliere e Ufficiale dell’ordine “al merito della Repubblica Italiana”

– medaglia d’oro al merito di servizio

– Giornalista pubblicista dal 1990.-

– Presidente Associazione Nazionale della Polizia di Stato – ANPS – di Milano

– Commissario della Polizia di Stato in congedo.

– – Socio onorario della Federal Law Enforcement U.S. Officers Association

– – Nel 1980 ha partecipato alle operazioni di soccorso al terremoto in Irpinia ricevendo dallo Stato Italiano anche un attestato di benemerenza.

– Attualmente Assessore alla sicurezza, protezione civile, verde e arredo urbano al municipio 4 del comune di Milano.

Ha svolto la sua attività di poliziotto dal 1972 ad in vari i uffici di Polizia di Milano tra cui alla sezione investigativa della Divisione Investigazioni Generali e Operazioni Speciali –DIGOS- della Questura di Milano. Dopo l’elezione a consigliere comunale di Milano è stato trasferito al commissariato di Polizia RHO -PERO.

– Membro effettivo del gruppo di studio e ricerca relativa ai problemi della Psicologia Criminale dell’Istituto di Psicologia clinica della Facoltà di Medicina dell’Università di Milano

Consigliere Comunale di Milano eletto nelle liste di Forza Italia e poi del PDL e Componente delle Commissioni consiliari è ove ha ricoperto l’incarico di Presidente della Commissione Sport, vice presidente della Commissione sicurezza e vice presidente della Commissione consiliare Antimafia nonché componente di varie commissioni consiliare del comune di Milano.

È stato:

– Fondatore del movimento per l’autonomia sindacale della Polizia e poi del Sindacato Autonomo di Polizia nel quale ha ricoperto, tra 1981 al 1999 gli incarichi di segretario provinciale di Milano, segretario nazionale, segretario generale aggiunto nazionale e di vice presidente

– Dirigente nazionale del Coordinamento Sindacale per le Forze di Polizia – COISP

-direttore responsabile delle seguenti testate giornaliste:
“Noi cittadini per la sicurezza”; Noi Polizia Tra la Gente; Ancora insieme con la Polizia; IL Punto – periodico culturale, politico e sociale; NOI POLIZIA professionalità, giustizia e sicurezza..

-Fondatore del movimento NON REMARE CONTRO
Movimento che si prefigge di far emergere “il nuovo” e di riaffermare alcuni valori tradizionali italiani, soprattutto quelli della legalità, della giustizia e della sicurezza,
Il nome, scelto ovviamente non a caso, racchiude in sé l’invito a non lasciarsi andare nel vizio maledetto italiano del parlare male a tutti i costi di quello o di questo, di quella o di questa. Non remare contro vuole significare un cambiamento radicale della mentalità italiana per spingere la gente a valutare obbiettivamente tutte le cose e soprattutto la politica; quella politica che si è tanto allontanata da noi e che Noi, invece, vorremmo che si riavvicinasse attraverso un linguaggio semplice, certo ed efficace

Presidente dell’Associazione Poliziotti Italiani – API

L’API, Associazione Poliziotti Italiani, è un ente senza fini di lucro al quale possono aderire tutti i rappresentanti delle Forze dell’Ordine ma anche semplici cittadini simpatizzanti. La sua nascita risale al 2000 quando un gruppo di poliziotti ha voluto creare un’ associazione capace di dare vita ad un nuovo rapporto tra cittadini e istituzioni. Da qui, il susseguirsi di una serie di iniziative mirate al potenziamento della professionalità e al miglioramento delle condizioni socio economiche delle Forze dell’Ordine e degli operatori della sicurezza. Oltre ad appartenenti alla Polizia di Stato, all’Arma dei Carabinieri, al Corpo della Guardia di Finanza, alla polizia Penitenziaria e alla Polizia Forestale, l’associazione conta tra i suoi aderenti rappresentanti delle Guardie Giurate, della Polizia Locale, dei Vigili del Fuoco, pensionati delle Forze dell’Ordine e semplici simpatizzanti. Attraverso convegni mirati sulle forme di criminalità, incontri nelle scuole e nelle piazze, l’Associazione Poliziotti Italiani punta a favorire la crescita nella società civile, di valori morali quali l’onestà, la solidarietà e la giustizia; contribuire alla prevenzione della criminalità attraverso un’opera d’ordine culturale, politico e sociale.

Fondatore dell’associazione NAPOLI a MILANO

L’Associazione “Napoli a Milano” è una libera Associazione di fatto apolitica, con durata illimitata nel tempo e senza scopo di lucro e si prefigge i seguenti scopi:
L’aggregazione dei Napoletani e di tutti i campani in genere residenti in Milano e in tutta la Lombardia Svolgere ampia e diffusa opera di assistenza a favore dei napoletani e dei campani in genere che risiedono a Milano e in Lombardia; diffondere le tradizioni e la cultura Napoletana a Milano e in tutte quelle città in cui venisse richiesta; proporsi come luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali assolvendo alla funzione sociale e civile; porsi come punto di riferimento per tutti i Napoletani e dei campani che hanno intenzione di trasferirsi a Milano. promozione di iniziative idonee ad aggregare i Napoletani e campani, con la costituzione di circoli, associazioni e simili che faranno parte integrante del presente organismo e saranno disciplinati con apposite disposizioni regolamentari; attività di carattere assistenziale, culturale, formativo, informativo, fiscale e legale a favore degli appartenenti all’associazione; realizzazione di iniziative, in collaborazione con Enti Pubblici e operanti a livello comunale, provinciale regionale e nazionale, a favore dei Napoletani e dei campani a Milano e in Lombardia. realizzazione di pubblicazioni -anche nella veste di editore – scritte, video e telematiche per conseguire i fini sociali; esecuzione di progetti, incarichi od attività operative affidate da parte di Organi nazionali, regionali, provinciali e comunali in materie affini agli scopi dell’Associazione; riproporre l’indispensabilità di alcuni valori morali quali la giustizia, l’onestà e la solidarietà, i valori della famiglia, quale momento di riconoscimento del primo nucleo all’interno del quale i cittadini vengono formati.

– Fondatore dell’associazione “Cittadini per la Sicurezza”. Associazione nella quale confluiscono varie categorie sociali interessate ai problemi della sicurezza del Paese e della prevenzione primaria della criminalità.

– Fondatore del Sindacato Autonomo Polizia Pensionati – SAPP – ove ha ricoperto l’incarico di Presidente